Pick a soul nasce dalla necessità di raccontare e raccontarsi attraverso l’ evoluzione artistica di Pablo Picasso, un viaggio all’ interno dell’ “io” intimo del pittore. La collezione è il suo percorso di vita, l’ evoluzione come uomo e come artista, i suoi sentimenti, la riscoperta di sè.
Il progetto si snoda in tre grandi filoni: il Periodo Blu, il Periodo Rosa e il Cubismo.

Il Periodo Blu rappresenta la fase più oscura della sua vita, l’ abbandono della sua terra madre, il trasferimento a Parigi, la frustrazione personale come artista e la morte di uno dei suoi amici più cari. I colori sono freddi, impersonali e i soggetti da lui rappresentati tristi e decadenti. I tessuti sono cupi e presentano stampe con riferimenti ai poeti di guerra come Pablo Neruda, Federico Garcia Lorca e Rubèn Darìo.

Nel Periodo Rosa invece avviene una rinascita, le sfumature si fanno più calde e tenui; è un momento idilliaco, sospeso fra realtà e fantasia. Qui Picasso entra in contatto con il mondo del circo, ingenuo e fanciullesco. La collezione si evolve in nuances più delicate, capi materici cuciti fra di loro come i grandi appezzamenti di terra spagnoli, una sorta di visione panoramica aerea.

Si conclude il percorso con il Cubismo, la concretizzazione finale e totale del suo carattere artistico. Picasso ritrova dunque se stesso e gli abiti esprimono il carattere cubista attraverso tagli geometrici, sovrapposizioni e stampe.
Questo viaggio è una migrazione fisica e interiore tanto del pittore quanto della designer Helena Pardo; un racconto della sua Spagna e delle sue origini.